Vercelli

La provincia di Vercelli abbraccia l’intero corso del fiume Sesia, dal Monte Rosa al Po, e racchiude un’incredibile varietà di paesaggi e di ambienti naturali, di elementi storici e artistici, di spunti culturali.

Nella pianura a sud (la baraggia) coltivata a riso, si trova il capoluogo, città ricca di storia, arte e cultura, dove visitare i tre musei e le numerose chiese, a partire dalla cattedrale di Sant’Andrea, raro esempio di fusione tra lo stile romanico e quello gotico.

Nella zona centrale della provincia si stendono le colline, note per la produzione di uve Nebbiolo, dalle quali si ricavano vini rinomati e corposi: il Gattinara docg e il Bramaterra doc. Risalendo verso nord, la provincia soddisf,a d’inverno, gli amanti della neve, con gli impianti di Alagna Valsesia, situati nel comprensorio sciistico del Monterosa. Una visita merita anche il Sacro Monte di Varallo, con oltre 800 statue di terracotta a grandezza naturale, inserito in una Riserva naturale speciale.

La cucina del territorio è povera, ma può contare su una secolare creatività contadina e su ingredienti genuini, quali le tome valsesiane, i salumi, i fagioli, pronti a sposarsi con il riso, prodotto principe del Vercellese.